fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
Pollicino

poll01

È la fiaba popolare che racconta della povertà e dell'abbandono.
Pollicino è il figlio più piccolo di una famiglia di sette fratelli.
Abbandonati nel bosco dai genitori, sarà l'unico a non disperare e attraverso il coraggio e l'ingegno riuscirà a portare in salvo sé e i fratelli, a farsi stimare dal primogenito.
Il racconto afronta il rapporto tra il primogenito e l'ultimo nato, inizialmente fatto di continui litigi e dispetti e che in seguito, grazie alle peripezie che si troveranno ad affrontare subirà un profondo cambiamento.
L'attrice in scena utilizza l'arte della narrazione dando voce e corpo ad ogni personaggio, creando luoghi ed atmosfere.
Il nome del protagonista è la denominazione di una parte del corpo, per questo per raccontare questa storia viene usata esclusivamente la fisicità.
Prendono spazio i sogni di Pollicino che lo accompagnano in quelle notti a pancia vuota e saranno anche premonitori di un possibile futuro che, ascoltandoli, Pollicino riuscirà a cambiare in modo favorevole. I bambini vengono rapiti dal racconto, catapultati nella storia e rimangono col fiato sospeso da quando appare l'Orco fino a quando Pollicinoe i fratelli riescono a sca scappare nel bel mezzo della notte. 
 

Newsletter