fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
fuga mobilya
Maria delle Lenticchie

maria

"MARIA

DELLE LENTICCHIE"

con Tania Sabinos e Matteo Procuranti
drammaturgia e regia Virginia Martini
collaborazione artistica Silvia Cuncu
 
 

 

"Dov'è casa tua?"
"Casa mia è dove si ferma il wurdon, il carro."
"Ma, come si chiama...mio padre usa sempre quella parola...la patria, la patria ce l'hai?"
"Avere una patria significa avere confini da difendere, qualcuno che ti attacca o ti invade, potrebbe sempre accadere una sera di veder arrivare dei cavalieri feroci, ubriachi di sete di distruzione che cavalcano da una casa all'altra mulinando torce accese, proprio come sta accadendo alla vostra di patria. Quindi avere come patria il mondo intero è rassicurante, si può sempre trovare un paese in cui la guerra non c'è."
Uno spettacolo dedicato alla pace e al rapporto con culture diverse dalla nostra. La storia romantica e divertente dell'amore tra Maria, una ragazzina tedesca, e un ragazzino rom arrivato a Berlino col circo con cui lavora.
Dopo il loro incontro Maria inizierà un viaggio alla ricerca di un paese in cui non ci sia la guerra, seguendo il sentiero tracciato dal popolo rom, rincorrendo "i carri verdi dei gitani", le note che escono dai loro violini, il loro rifiuto di tutte le guerre. Un percorso alla scoperta di altre culture, altri punti di vista, ma anche un confronto con alcuni "strani" aspetti del nostro vivere...
 
"Sembra che noi "gagi" ci siamo divisi ogni cosa in questo mondo con una conta meticolosa e sterminata: il giubbotto a te, maria e radule scarpe a lui, i grattacieli a loro, il motorino a quello, il petrolio a quell'altro, la pentola a me e agli zingari... niente, non che gli interessi molto... per loro tutto ciò che è all'aria aperta, sotto al cielo, è roba di Devel, è così che chiamano Dio, lui fa crescere e maturare per tutti, in particolare per quelli che possiedono soltanto la loro fame... questi sono i più cari a Devel e per loro nutre attenzioni particolari"

Adatto a bambini a partire dai 6 anni

GUARDA LE FOTO

 

Newsletter